claudia farina giornalista
I Miei Libri

Sull’onda. Intrecci d’amore e di viaggio

La narrazione, iniziata nello Sri Lanka e conclusa sul Garda, si snoda tra Verona, Egitto, Libia, Guinea Bissau, Kenia, Mauritania, con riferimenti a Mantova, Sicilia, Israele in un intreccio di avvincenti esperienze.

Prossimo evento: Eros e vino alla Cantina Monteci.

Gabriel, pittore e designer, scompare durante lo tsunami del 26 dicembre 2004 nello Sri Lanka, alla fine della sua relazione con Cora-Benedetta. Per fronteggiare il dolore della perdita, lei s’immerge nel lavoro di consulente turistica, che da tempo le permette di conoscere luoghi celebri come Giza o primordiali come l’arcipelago delle Bijagos, vivendo situazioni particolari. Scrive testi per calendari: un’opportunità per studiare biografie di donne illustri. Quando l’ergoterapia non basta più, ricorre a varie “medicine”; in parallelo, altri personaggi vivono amori inquietanti e tragicomici.

Claudia Farina, “Sull’onda. Intrecci d’amore e di viaggio”, Delmiglio Editore, Verona 2015, pag.216.

Leggi cosa Scrivono di me.

ACQUISTA QUI

ibs catari
feltrinelli catari

Sono nata a due chilometri dal Garda e il lungolago di Peschiera è stata la mia long beach, “esotica” e invitante come appariva agli adolescenti di fine anni ’60. Alla scuola elementare decisi di fare la maestra e così fu; alla media la professoressa di lettere, così non fu ma ebbi l’abilitazione per la cattedra; alle superiori la giornalista, e così è stato, nella seconda vita professionale. Quanto mi è piaciuto insegnare a leggere e scrivere ai bambini, sentivo il privilegio di dare loro gli strumenti per comprendere il mondo. Erano gli anni ’70, densi di progetti, aspettative, azioni dirompenti rispetto alla cultura precedente, perciò decisi di mettermi al timone della nave diventando dirigente scolastica e in questa veste ho partecipato all’avventura didattica “La favola del lago”, divenuta libro nel 1985.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *