claudia farina giornalista
I Miei Libri

Catari sul Garda. Maddalena l’apostola e il vescovo donna

I Catari e il culto della Maddalena sono legati a luoghi, personaggi e riti comuni. Dopo i massacri in Linguadoca, numerosi Catari si rifugiarono a Desenzano e Sirmione sul Garda (venne qui anche la comunità mantovana di Bagnolo S. Vito), fino all’epilogo del rogo nell’ Arena di Verona, il 13 febbraio 1278. Il romanzo narra, su basi storiche, le loro vicende, con personaggi e visioni che ancora oggi li rappresentano: dall’ espansione nella Francia meridionale, nell’Italia settentrionale e in Toscana dalla seconda metà del XII secolo, fino all’annientamento nel secolo successivo.

claudia farina giornalista

Dopo i massacri in Linguadoca, numerosi Catari si rifugiarono a Desenzano e Sirmione sul Garda (venne qui anche la comunità mantovana di Bagnolo S. Vito), fino all’epilogo del rogo nell’Arena di Verona, il 13 febbraio 1278. Il romanzo narra, su basi storiche, le loro vicende dall’espansione nella Francia meridionale, nell’Italia settentrionale e in Toscana, a partire dalla seconda metà del 1100, fino all’annientamento nel secolo successivo. Nonostante la damnatio memoriae della Chiesa di Roma, i Catari sono ancora tra noi, e ci parlano attraverso personaggi e visioni.

L’indagine sulla Maddalena, con riferimenti ai Vangeli canonici e gnostici, alle tradizioni e alle congetture, illustra la sua figura di apostola, sapiente e sacerdotessa quale erede di antiche conoscenze, trasmesse in segreto fino alle catare donne – vescovo e oltre.

claudia farina giornalista

Si parla anche di Maria di Betania e l’azzurro celestiale di Betania oltre il Giordano, fino a Dante in Islanda. e certi personaggi. Per chi vuole ammirare la Maddalena nell’arte, il libro offre gli indizi per riconoscerla in opere avvincenti. Le città di Sirmione e Desenzano del Garda, rivisitate in divertenti walk about, appaiono in nuova luce, così come il Parco Giardino Sigurtà di Valeggio sul Mincio e la Funivia di Malcesine diventano luoghi di memoria e meditazione. L’intreccio di storia e immaginazione, personaggi medioevali e loro “discendenti” tra noi, coinvolgono il lettore fino al rito finale sulle rive del lago, il 13 febbraio 2017.

Catari sul Garda. Maddalena l’apostola e il vescovo donna di Claudia Farina. Edito da Cierre Grafica, Sommacampagna (Vr) 2017, pagine 125.

Leggi cosa Scrivono di me.

ACQUISTA QUI

ibs catari
feltrinelli catari

Sono nata a due chilometri dal Garda e il lungolago di Peschiera è stata la mia long beach, “esotica” e invitante come appariva agli adolescenti di fine anni ’60. Alla scuola elementare decisi di fare la maestra e così fu; alla media la professoressa di lettere, così non fu ma ebbi l’abilitazione per la cattedra; alle superiori la giornalista, e così è stato, nella seconda vita professionale. Quanto mi è piaciuto insegnare a leggere e scrivere ai bambini, sentivo il privilegio di dare loro gli strumenti per comprendere il mondo. Erano gli anni ’70, densi di progetti, aspettative, azioni dirompenti rispetto alla cultura precedente, perciò decisi di mettermi al timone della nave diventando dirigente scolastica e in questa veste ho partecipato all’avventura didattica “La favola del lago”, divenuta libro nel 1985.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *