claudia farina giornalista
I Miei Libri

La svolta nei racconti di dieci donne

Donne di fronte alla “svolta” con cui dare un nuovo indirizzo alla propria esistenza. Dieci racconti con il realismo avvincente delle trame, le sfumature romanzate delle vicende, i tratti psicologici di donne e uomini, nel rispetto della privacy dei protagonisti.

claudia farina scrittrice

Un’avvocata e una scrittrice raccontano l’arco degli atteggiamenti, dalla paura al coraggio, dal conflitto alla determinazione di chi mette fine ai maltrattamenti e si rivolge alle istituzioni, con il supporto fondamentale dell’assistenza legale, permeata da empatia e fiducia.

claudia farina scrittrice

Assistenza che non sempre é efficace, come incauto burocratico appare talvolta l’intervento dei servizi sociali, mentre la sottovalutazione delle denunce da parte delle autorità può aprire la via al femminicidio, come dimostra la cronaca quotidiana. La bellezza di undici quadri a soggetto femminile, dipinti da altrettante artiste, esalta fisionomie, caratteri e sentimenti delle protagoniste.

Loretta Micheloni – Claudia Farina LA SVOLTA nei racconti di dieci donne. Edizione Cierre Grafica, Sommacampagna (Vr) 2018, pagine 98. Copertina di Federica Zanetti, a seguire le opere di Daniela Bertelli, Annalisa Giacomelli, Marcella Meghi, Silvana Ticci Pirrello, Luciana Pasquin, Veronica Mengali, Barbara Guidi, Laura Veronese, Ivy Mefalopulos.

Leggi cosa Scrivono di me.

ACQUISTA QUI

ibs catari
feltrinelli catari

Sono nata a due chilometri dal Garda e il lungolago di Peschiera è stata la mia long beach, “esotica” e invitante come appariva agli adolescenti di fine anni ’60. Alla scuola elementare decisi di fare la maestra e così fu; alla media la professoressa di lettere, così non fu ma ebbi l’abilitazione per la cattedra; alle superiori la giornalista, e così è stato, nella seconda vita professionale. Quanto mi è piaciuto insegnare a leggere e scrivere ai bambini, sentivo il privilegio di dare loro gli strumenti per comprendere il mondo. Erano gli anni ’70, densi di progetti, aspettative, azioni dirompenti rispetto alla cultura precedente, perciò decisi di mettermi al timone della nave diventando dirigente scolastica e in questa veste ho partecipato all’avventura didattica “La favola del lago”, divenuta libro nel 1985.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *