notizie veneto
Enogastronomia

Assegnato a Giovanni Rana il premio Broccoletto di Custoza d’Oro.

La consegna al Ristorante Villa Vento

La grande anteprima nell’antica villa ottocentesca di Villa Vento ha inaugurato l’apertura della nuova stagione dell’eccellente ortaggio detto “il duro dal cuore tenero”. Il cammino di valorizzazione iniziato vent’anni fa dalla Pro Loco ha portato l’ortaggio invernale tipico di Custoza a diventare presidio Slow Food dopo l’inserimento nel 2012 nell’elenco nazionale dei prodotti agroalimentari tradizionali. Una serata regale, l’ha definita il promotore del premio, il giornalista enogastronomico Morello Pecchioli, alla presenza del re della pasta Giovanni Rana. “La stagione del broccoletto non poteva iniziare con un evento più bello di questo.” Erano presenti alla manifestazione le varie associazioni che negli anni hanno promosso l’apprezzato prodotto, realizzando assieme la novità della prima edizione del Broccoletto d’Oro. I presidenti della Pro Loco Custoza Alessandro Pignatti, dell’Associazione Produttori del broccoletto Filippo Bresaola, del Consorzio di Tutela del Vino Luciano Piona, dell’Associazione Ristoratori del Custoza, Luca Pezzini, padrone di casa, ed il sindaco di Sommacampagna Fabrizio Bertolaso hanno espresso parole di elogio all’illustre ospite. Il noto imprenditore ha particolarmente apprezzato le pietanze ideate per l’occasione dalla chef Silvia a base di broccoletto, dall’antipasto al dessert, Dopo aver sintetizzato brevemente la sua storia partita negli anni ’60, ha ricevuto un’opera in argento con inserito il cuore del broccoletto in oro ideata e realizzata del maestro orafo Cesare Soprana. Hanno portato i saluti Lorenzo Salvagno sponsor della serata con Redoro Frantoi di Grezzana e Albino Pezzini presidente Aipo, l’Associazione Interregionale Produttori Olivicoli. Fitto il calendario di eventi per la promozione del delicato ortaggio. Partirà la Pro Loco con “I sapori del broccoletto” che dal 3 al 6 gennaio 2020 attende tutti al centro sociale per proporre il piatto nella versione tradizionale, lessato condito con olio Evo del Garda, sale, pepe, accompagnato da uova sode e fette di salame con l’immancabile Custoza Doc e con sfiziose alternative, anche take-away.  Seguiranno le cinque serate proposte dai Ristoratori del Custoza con “Il broccoletto in tavola”, che faranno degustare un menù completo  base dello squisito ortaggio fino ad esaurimento del prodotto. Partirà la Locanda Vecchia Custoza il 10 gennaio, seguiranno i Ristoranti Picoverde il 17, Villa Vento il 24, Tamburino Sardo il 29 per finire con l’Antico Ristoro il 1° febbraio. Nella tensostruttura riscaldata in Piazza Nuova i produttori concluderanno la kermesse con “Il broccoletto in piazza”, dal 30 gennaio al 9 febbraio, dedicata ai piatti della cucina tradizionale rivisitati in chiave moderna.

Giornalista, collaboro con L'Altro Giornale prevalentemente per l'edizione Quadrante Europa. Coautore del libro Eccomi…una storia d'amore con Dio pubblicato nel 2015. Sono socio Lions e Officer Distrettuale per più progetti. Cavaliere dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme e Cavaliere delle Repubblica. Facebook: AZ20 Linkedin

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.