Dolce vita

Premio Riviera a Bardolino

Torna per la ventiduesima volta il premio Riviera Laurence Olivier e Vivien Leigh, per la direzione artistica di Andrea Torresani che l’ha ideato e l’ha fatto crescere attraverso il coinvolgimento di enti e personaggi di prestigio, imprimendogli lo stile di evento culturale e d’ intrattenimento. L’edizione 2021 si terrà a Bardolino (VR), presso Palazzo della Loggia Rambaldi a partire dalle ore 20.45 del 5 luglio. Il 22° premio Laurence Olivier verrà assegnato al mito vivente della musica italiana, Red Canzian, celeberrimo bassista, cantante dei Pooh e interprete solista. Il premio Vivien Leigh sarà assegnato a Hui He, cantante lirica areniana di fama mondiale. Nel corso della serata verrà consegnato il Premio Riviera internazionale al noto artista Gianni Lollis Presidente dell’Accademia delle Belle Arti di Verona.
I personaggi premiati
Red Canzian, che oggi conduce una carriera da solista e di autore di musical, è uno dei big di questo evento e darà spettacolo nel corso della serata. Hui He regina della lirica si è affermata all’Arena di Verona come una delle cantanti di maggior talento degli ultimi anni. Gianni Lollis Presidente dell’Accademia delle belle arti di Verona, ha esposto le sue opere in Italia e all’estero affermandosi come uno dei maggiori artisti nazionali. Saranno poi sul palco i finalisti del 22° Concorso Nazionale letterario i cui nomi verranno comunicati nel corso della serata. Spazio poi alle arti visive con il Premio speciale del Concorso nazionale video assegnato al regista Nicola Fedrigoni. Le arti figurative verranno rappresentate dai quadri di Giovanna De Boni, Franco Joe Loro, Cirano Maffezzoli, Oliva Rossi, Fernando Pietropoli, Giovanni Finardi, Santina Pellizzari e Margherita Vellini. Un’esposizione che raccoglie anche i manifesti realizzati dallo stesso Torresani, che ripercorre il tragitto di questo spettacolo iniziato 22 anni or sono. Tony Dee Jay sarà ai Key boards e Roby Gelmetti ai collegamenti radio la serata vivrà poi le sue emozioni con la recita delle poesie da parte di Lorella Martini. La serata presentata dalla brava Susanna Gecchele, oggi sui teleschermi di Canale 5, avrà come coadiutore sul palco lo stesso direttore artistico della manifestazione. Serata che lo scorso anno ha visto totalizzare su You Tube 18.000 contatti.
Laurence Olivier e Vivien Leigh
L’iniziativa è nata con l’intento di ricordare Laurence Olivier e Vivien Leigh, i due attori protagonisti della celebre pellicola “Via col vento”, che soggiornarono sul Garda presso Locanda San Vigilio diretta da Leonard Walsh e frequentarono i paesi di Torri, Garda e Bardolino. Suddiviso in tre sezioni, (poesia edita, inedita e novelle) il concorso letterario è a tema libero ma verrà assegnato un premio speciale a chi realizzerà un’opera che abbia come soggetto il Lago di Garda. I Premi alla carriera Laurence Olivier e Vivien Leigh e Premio Riviera internazionale saranno il momento top alla consegna dei premi del Concorso nazionale letterario e video. “Con questa edizione a Bardolino – ha spiegato Andrea Torresani direttore artistico della manifestazione – vogliamo dare ulteriore lustro alla realtà gardesana. L’idea, a partire da quest’anno, è di assegnare il Premio Riviera internazionale a personaggi della cinematografia che hanno fatto grande il cinema italiano, anche come ricordo postumo rievocando così i famosi del recente passato”.
Altre info: http://premiorivieraolivierleigh.corrieredellariviera.it/home

Sono nata a due chilometri dal Garda e il lungolago di Peschiera è stata la mia long beach, “esotica” e invitante come appariva agli adolescenti di fine anni ’60. Alla scuola elementare decisi di fare la maestra e così fu; alla media la professoressa di lettere, così non fu ma ebbi l’abilitazione per la cattedra; alle superiori la giornalista, e così è stato, nella seconda vita professionale. Quanto mi è piaciuto insegnare a leggere e scrivere ai bambini, sentivo il privilegio di dare loro gli strumenti per comprendere il mondo. Erano gli anni ’70, densi di progetti, aspettative, azioni dirompenti rispetto alla cultura precedente, perciò decisi di mettermi al timone della nave diventando dirigente scolastica e in questa veste ho partecipato all’avventura didattica “La favola del lago”, divenuta libro nel 1985.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *