Oggi e domani

GardaLò! al Vittoriale degli Italiani

Il Vittoriale degli Italiani, degli Italiani perché “Ho quello che ho donato”: così fece scolpire un suo pensiero Gabriele d’Annunzio sul portale della Prioria. Allo stesso modo, avendo l’onore e la responsabilità di presiedere la Fondazione del Vittoriale, Giordano Bruno Guerri fa apprezzare a livello nazionale e internazionale il complesso monumentale di Gardone Riviera, attraverso un succedersi rutilante di iniziative, eventi, aperture, valorizzazioni.
Un immenso desiderio di festa traeva gli uomini, franchi dalla notte e dalle fatiche” e così, le Laudi dannunziane ritraggono una caratteristica del Vittoriale – monumento alla vita inimitabile del Vate -, che per sua natura è un cantiere inarrestabile.
TRE GIORNI DI FESTIVAL
Venerdì 24 giugno alle ore 18 s’inaugura GardaLo! – il primo festival culturale della sponda lombarda del Lago di Garda, in programma fino a domenica 26 giugno – con l’apertura di spazi per la prima volta accessibili al pubblico, denominati dal Presidente “Riconquiste”, come augurio e benvenuto alla prima di molte edizioni di GardaLo!
Questi spazi includono: la nuova Bottega, che offrirà tutti i prodotti dannunziani pensati e realizzati dal Vittoriale nel corso degli anni (tra questi, olio, vino, alloro, t-shirt); l’accesso alla platea dell’Anfiteatro, pronto ad accogliere spettacoli teatrali e concerti nelle sere a seguire e per tutta la stagione estiva, per raggiungere direttamente Casa Cama, che diventa anche con il suo giardino un laboratorio per ragazzi; infine, i loggiati, dai quali si gode la vista più bella sul lago, e la copia della Vittoria alata dei Civici Musei di Arte e Storia di Brescia, commissionata da Gabriele d’Annunzio allo scultore Renato Brozzi, senza ali e senza clipeo, ora restaurata. Segue alle 19 sulla Nave Puglia il primo appuntamento “La storia saremo noi”, a cura di Giovanni Iozzia per la sezione Innovazione.
Dopo i festeggiamenti dell’anno del centenario che ne hanno battezzato la ripresa, il Vittoriale degli Italiani prosegue dunque nella sua missione di promozione della cultura e del pensiero riconfermandosi un motore di modernità. GardaLo! è una manifestazione aperta a tutti, per un’edizione pilota tra percorsi e attività pensati per i più piccoli che affiancheranno incontri sui grandi temi del presente, dalla storia all’innovazione e alle start up, passando per la scuola e i giovani come investimento per il futuro. Concluderanno le giornate di sabato e domenica due spettacoli all’Anfiteatro del Vittoriale per ritrovarsi insieme, di fronte al Lago illuminato nella sua veste notturna. Per festeggiare l’avvio del festival, domenica 26 giugno l’ingresso al Parco del Vittoriale degli Italiani sarà gratuito.
PROGRAMMA IN QUATTRO SEZIONI
La sezione Innovazione, a cura di Giovanni Iozzia, presenta una serie di incontri per un dialogo serrato tra imprenditori affermati e giovani startupper, per scoprire insieme quali opportunità possono nascere da uno sguardo trasversale, aperto su prospettive nuove. Come si diventa imprenditori innovativi? Come è possibile farlo a 20 anni o poco più? Quali motivazioni spingono ad affrontare un’impresa non semplice in Italia? Quali caratteristiche bisogna avere? A GardaLo! sono i protagonisti a rispondere, nell’incontro dal titolo La storia saremo noi, che porrà a confronto Danila De Stefano (Founder Uno Bravo), Maurizio Campia (CEO Pharmecure) e Marcello Pelucchi (Holidoit). Saranno protagonisti anche Marco de Rossi, fondatore di WeSchool, che darà una dimostrazione pratica di come sia possibile Andare oltre la Dad: un salto nella scuola del futuro.
Nella sezione Letteratura, curata da Luigi Mascheroni, gli appuntamenti porranno a confronto i punti di vista di numerosi studiosi, filosofi, giornalisti, chiamati a dialogare su temi d’attualità, urgenti quanto sfaccettati. La scuola sarà la prima protagonista di questi incontri: sul nostro sistema di istruzione si interrogheranno Ernesto Galli Della Loggia, Domenico De Masi e Luca Doninelli, consci che lo stato di salute di un Paese veramente democratico si misura proprio dalla scuola, motore di sviluppo della società e insieme garanzia di un futuro migliore per le nuove generazioni. A seguire la Storia, oggi quanto mai terreno di dibattito pubblico, che determina gli orientamenti morali, politici e civili di un popolo: sulla necessità di affrontare la conoscenza del passato senza manipolazioni né acritiche apologie discuteranno Franco Cardini, Michela Marzano e Vittorio Emanuele Parsi. Infine, uno sguardo più stringente su un presente in cui la pandemia, lo smart working e le nuove forme di socialità a distanza costringono a ripensare il rapporto fra la città e i suoi abitanti, tra spazi pubblici e privati: Elena Granata, Camillo Langone, Gianni Biondillo e Italo Rota rifletteranno su come progettare e abitare le città del domani.
Sezione Giovani: ideato da Paola Veneto, un calendario di laboratori dedicati ai più piccoli, con attività che puntano a risvegliarne la curiosità con stimoli dai più diversi ambiti, dalla mindfulness – cui verranno dedicati dei laboratori a cura di Carmen Colibazzi – alla musica, all’arte. Cuore. La cacciata dal Paradiso Terrestre sarà dunque un dialogo per i genitori con Nicola Gelo, mentre a Stefania Gianfrancesco è affidata la cura dei laboratori Nomi, cose, realtà: i linguaggi dell’Arte. Infine, un incontro con lo psichiatra e scrittore Paolo Crepet e una conversazione con Marco Crepaldi, di Hikikomori Italia, che si occupa del problema dei giovani perennemente davanti a uno schermo, fino a non volere uscire da casa.
Sezione Spettacolo: organizzate da Viola Costa, due serate esclusive all’Anfiteatro del Vittoriale che offriranno un tributo alle arti del teatro, con lo spettacolo Trascendi e sali Alessandro Bergonzoni, e della musica internazionale, con l’esclusivo concerto di Beck (unica data italiana, già tutta esaurita), che passerà idealmente il testimone di GardaLo! al Festival Tener-a-mente. Nella mattinata di domenica, il programma di GardaLo! si arricchisce di un evento in collaborazione con il Comune di Cremona: un’esibizione al violino Stradivari Golden Bell di Lena Yokoyama.
I vini varietali e le bollicine del Consorzio GARDA DOC allieteranno cultura, arte e musica di GardaLò!

Foto Augusto Rizza
www.vittoriale.it

Giornalista e scrittrice, vive a Verona. Specializzata in stampa turistica, è direttrice della rivista Gardamore. Ha scritto articoli e libri inerenti il lago di Garda, l’Africa, il Medio Oriente e altri Paesi. Pubblica reportage in www.viaggivacanze.info, dove cura la rubrica mensile del vino “Cantine e vigneti”. Fa parte di varie Associazioni tra cui Le Donne del vino; Wigwam (Rete associativa per lo sviluppo equo, solidale e sostenibile delle Comunità locali); Fidapa(Federazione italiana donne arti professioni affari ); Onav (Organizzazione assaggiatori di vino). Gli ultimi libri sono: Sull’onda. Intrecci d’amore e di viaggio Delmiglio editore; per Cierre Grafica ha scritto Catari sul Garda. Maddalena l’apostola e il vescovo donna; La svolta nei racconti di dieci donne; Boni Homini. Sulle tracce dei Catari e di Maria Maddalena.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.